Cicéron et la pensée romaine
Site officiel de la Société Internationale
des Amis de Cicéron
Recherche Simplifiée
 
HOME PAGE

ACCUEIL

QUI SOMMES-NOUS

CONTACTS

ACTA TULLIANA

SOUTIEN

LIENS

SUGGESTIONS

ACCÈS RÉSERVÉ

NOUVEAUTES

DISCLAIMER



Nouvelle précédent  

PRINT

Spettacolo teatrale: LE FILIPPICHE, Cicerone oratore

 

Venerdì 10 luglio 2015, Bene Vagienna (CN)

ore 21,15 – Casa Ravera


LE FILIPPICHE, Cicerone oratore

interpretato e diretto da Piero Nuti
a cura di Pierpaolo Fornaro da M.T. Cicerone

 
L'idea di proporre processi e orazioni dell'antichità nacque negli anni '50 a Genova, grazie all'incontro tra il professor Francesco Della Corte e un gruppo di universitari, tra cui Vito Molinari e Piero Nuti che li presentarono con enorme successo in Università e teatri d'Italia.
Nel suo percorso interpretativo dedicato alle grandi orazioni del mondo antico, Piero Nuti incontra ora Le Filippiche, ovvero le celebri orazioni pronunciate da Cicerone contro Marc'Antonio tra il settembre del 44 e l'aprile del 43 a.c. che testimoniano l'acceso contrasto tra Cicerone e Antonio, scoppiato durante gli ultimi mesi di vita della Repubblica Romana. In esse, ogni singola fase di quella drammatica crisi che stava attraversando la res publica sembra stagliarsi su di uno sfondo di alti valori etici e civili, resi ancor più vigorosi dalla meditazione filosofica ciceroniana. Dunque, queste sue ultime orazioni possono essere considerate come un vero e proprio testamento morale che Cicerone lasciò al popolo romano: le sue impetuose parole mantennero per mesi desta l'attenzione del popolo sulla lotta politica e sull'urgenza e il dovere di difendere l'integrità della patria.

Per ulteriori informazioni cliccare qui.