Call for Papers: Grammatica e retorica in età tardoantica Convegno internazionale Incroci e interferenze tra grammatica e retorica nella letteratura latina di età tardoantica Università degli Studi di Milano, 25-26 maggio 2023

Organizzatori:
Laetitia Ciccolini (Sorbonne Université)
Amedeo A. Raschieri (Università degli Studi di Milano)

L’insegnamento grammaticale, a partire dalla lettura delle opere in prosa e poesia, e l’insegnamento retorico, secondo i metodi dei progymnasmata e della declamazione, sono i due pilastri della scuola tardoantica. Le interazioni fra queste due aree di competenza furono però sempre più frequenti sia in ambito scolastico sia nelle realizzazioni letterarie. Questo dialogo reciproco, inoltre, trovò un ulteriore elemento d’innovazione nello sviluppo della letteratura cristiana.
Il convegno intende esplorare, attraverso la presentazione di casi di studio o riflessioni più generali, due aspetti dell’interazione tra grammatica e retorica nel campo della letteratura latina tardoantica:
le relazioni e gli incroci tra grammatica e retorica nelle opere latine con finalità didattica; in che modo si sviluppa questo rapporto nella pratica didattica? quali conseguenze ha per l’interpretazione dei testi? quali competenze sviluppa negli allievi? quali riflessi si ritrovano nei testi letterari?
le relazioni e gli incroci tra grammatica e retorica nelle opere di contenuto cristiano e/o scritte da autori cristiani; in che modo la formazione grammaticale e retorica degli autori e del loro pubblico influisce sulla composizione delle opere di argomento cristiano? in che modo la formazione grammaticale viene messa al servizio dell’esegesi e delle sfide interpretative poste dal testo biblico? in che modo poesia e retorica interagiscono nelle opere degli autori cristiani?
L’iniziativa si articolerà in due incontri di studio, uno presso il Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici dell’Università degli Studi di Milano e uno presso l’Institut d’Études Augustiniennes e la Sorbonne Université di Parigi. Nell’incontro milanese l’attenzione sarà incentrata sui testi con finalità didattica e letteraria, mentre in quello parigino ci si occuperà dell’esegesi biblica.

Si invitano, in particolare ma non esclusivamente, dottorandi e giovani ricercatori a presentare proposte di relazione per l’incontro di Milano. Occorre inviare il titolo e un riassunto dell’intervento (300-400 parole), insieme a un breve profilo biografico, entro il 15 gennaio 2023 ad Amedeo Raschieri (amedeo.raschieri@unimi.it). Le lingue previste per le relazioni e la pubblicazione sono il francese e l’italiano. L’esito della sezione sarà comunicato entro il 31 gennaio 2023.
Grazie al supporto del Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici dell’Università degli Studi di Milano saranno coperte le spese di soggiorno e viaggio dei relatori.
È prevista la pubblicazione dei contributi, selezionati attraverso il processo di peer-review, presso una sede editoriale di riconosciuto rilievo internazionale.

Comitato scientifico:
Massimo Gioseffi (Università degli Studi di Milano)
Concetta Tania Longobardi (Università degli Studi di Napoli Federico II)
Céline Urlacher (Université de Mulhouse)
Vincent Zarini (Sorbonne Université)

Per informazioni:
laetitia.ciccolini@sorbonne-universite.fr
amedeo.raschieri@unimi.it

Organizzatori:
Laetitia Ciccolini (Sorbonne Université)
Amedeo A. Raschieri (Università degli Studi di Milano)

L’insegnamento grammaticale, a partire dalla lettura delle opere in prosa e poesia, e l’insegnamento retorico, secondo i metodi dei progymnasmata e della declamazione, sono i due pilastri della scuola tardoantica. Le interazioni fra queste due aree di competenza furono però sempre più frequenti sia in ambito scolastico sia nelle realizzazioni letterarie. Questo dialogo reciproco, inoltre, trovò un ulteriore elemento d’innovazione nello sviluppo della letteratura cristiana.
Il convegno intende esplorare, attraverso la presentazione di casi di studio o riflessioni più generali, due aspetti dell’interazione tra grammatica e retorica nel campo della letteratura latina tardoantica:
le relazioni e gli incroci tra grammatica e retorica nelle opere latine con finalità didattica; in che modo si sviluppa questo rapporto nella pratica didattica? quali conseguenze ha per l’interpretazione dei testi? quali competenze sviluppa negli allievi? quali riflessi si ritrovano nei testi letterari?
le relazioni e gli incroci tra grammatica e retorica nelle opere di contenuto cristiano e/o scritte da autori cristiani; in che modo la formazione grammaticale e retorica degli autori e del loro pubblico influisce sulla composizione delle opere di argomento cristiano? in che modo la formazione grammaticale viene messa al servizio dell’esegesi e delle sfide interpretative poste dal testo biblico? in che modo poesia e retorica interagiscono nelle opere degli autori cristiani?
L’iniziativa si articolerà in due incontri di studio, uno presso il Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici dell’Università degli Studi di Milano e uno presso l’Institut d’Études Augustiniennes e la Sorbonne Université di Parigi. Nell’incontro milanese l’attenzione sarà incentrata sui testi con finalità didattica e letteraria, mentre in quello parigino ci si occuperà dell’esegesi biblica.

Si invitano, in particolare ma non esclusivamente, dottorandi e giovani ricercatori a presentare proposte di relazione per l’incontro di Milano. Occorre inviare il titolo e un riassunto dell’intervento (300-400 parole), insieme a un breve profilo biografico, entro il 15 gennaio 2023 ad Amedeo Raschieri (amedeo.raschieri@unimi.it). Le lingue previste per le relazioni e la pubblicazione sono il francese e l’italiano. L’esito della sezione sarà comunicato entro il 31 gennaio 2023.
Grazie al supporto del Dipartimento di Studi Letterari, Filologici e Linguistici dell’Università degli Studi di Milano saranno coperte le spese di soggiorno e viaggio dei relatori.
È prevista la pubblicazione dei contributi, selezionati attraverso il processo di peer-review, presso una sede editoriale di riconosciuto rilievo internazionale.

Comitato scientifico:
Massimo Gioseffi (Università degli Studi di Milano)
Concetta Tania Longobardi (Università degli Studi di Napoli Federico II)
Céline Urlacher (Université de Mulhouse)
Vincent Zarini (Sorbonne Université)

Per informazioni:
laetitia.ciccolini@sorbonne-universite.fr
amedeo.raschieri@unimi.it